martedì 10 maggio 2011

I RAGAZZINI DELLA 4 MARTIRI RACCONTANO PIUMINI

La cosa che  mi è piaciuta di più è stata la simpatia  di Piumini e la sua bravura nell'animare la storia che ci ha fatto recitare. Una nostra compagna ha chiesto un consiglio un po' curioso : 
- Come posso farmi venire la voglia di leggere?
Piumini le ha risposto  che leggere è esplorare una parte di sé  e scoprirlo.  
Amani
Quando siamo entrati la prima cosa  che ci ha fatto fare è stata una recita, facendoci partecipare  tutti. Non avevamo una sceneggiatura  ma lui ci è riuscito lo stesso , improvvisando: per questo mi è piaciuto anche se lo immaginavo diverso. 
Partecipando  a questo incontro mi è venuta voglia di leggere.
Marco
Secondo me Roberto Piumini  è simpaticissimo e mi ha colpito  soprattutto nella prima parte  quando ci ha fatto recitare una storia . Nella seconda parte  gli abbiamo fatto delle domande e lui rispondeva. Una delle sue risposte mi ha colpito :
"Scegli il libro che secondo te è  migliore e leggilo. Dopo due o tre libri che hai letto, non lasci più la lettura. Ogni lettura è un'esplorazione dentro di noi sulle nostre emozioni e sui nostri stati d'animo. In un attimo riviviamo tutte le esperienze vissute e ci formiamo immagini nuove alla luce di quanto stiamo leggendo."
Mattia
La cosa che mi ha colpito è stata la sua immaginazione e il suo modo di fare spontaneo. Abbiamo recitato  senza costumi o cose varie, la trama era semplice. 
Non mi aspettavo proprio  la sua simpatia: è stato fantastico!
Swami
Non mi immaginavo  che Piumini  fosse così. Mi è piaciuto quando ci ha permesso di fargli delle domande. Io gli ho domandato  che consiglio darebbe  alle persone  che non hanno voglia di leggere e lui   mi ha risposto che  chi guarda la TV non sa più chi è sé stesso.
Winnie
A me è piaciuto molto come ha animato la storia delle lucertoline.
Roberto Piumini è una persona intelligente e simpatica . Ci ha consigliato molti libri che proverò a leggere perchè  la lettura è una cosa libera, così si è liberi di ispirarsi al libro.
immaginavo un incontro più noioso invece è stato un momento magico.
Emma
Ci ha raccontato di come è diventato scrittore. In realtà non l'ha voluto: lui ha scritto un libro, l'ha mandato ad una casa editrice, è piaciuto e da lì è diventato ufficialmente uno scrittore e un poeta ma di fatto lo era già. Mi sono divertita molto, spero di incontrarlo di nuovo.
Sara
A me è piaciuto  tanto quando ci ha fatto recitare. Non avevamo  costumi ma mi è piaciuto così come era. Quando l'ho visto di persona era molto diverso da come me lo  immaginavo, alto e magro, senza la barba e con i capelli neri, neri. Invece era un po' cicciotello, aveva la barba, non era alto e aveva i capelli un po' grigi e castani. Comunque  mi sono divertita molto  a fare il sole nella recita, ad ascoltare i racconti, gli anneddoti, le poesie, le risposte alle nostre domande.
Lavinia
Mi è piaciuto quando ci ha raccontato una storia animata. Roberto Piumini è davvero divertente!  Io me lo immaginavo diverso e pensavo che fosse meno divertente.
Jacopo
Era molto simpatico e  mi è piaciuto come ci  ha coinvolti in quella specie di commedia.
Mi è piaciuta la risposta che ha dato a Winnie:" Chi non legge e guarda solo la TV, non sa più chi è lui stesso" 
Martina
La cosa che mi è piaciuta di più  è stata la piccola storiella  del sole, delle lucertoline, della gazza e del lucertolone. 
 Me lo immaginavo giovane biondo e con gli occhi verdi. Quando ha incominciato a parlare ho capito che non serve essere  magri o grassi, ma dimostrare simpatia e stare bene con gli altri. Mi ha impressionato la sua  capacità di comunicare e di coinvolgerci. 
Con questo incontro ho capito  che fa bene leggere e anch'io voglio farlo di più.
Denis
L'incontro con Piumini è stato emozionante perché all'inizio ci ha raccontato una storia coinvolgente. Devo dire che   lo immaginavo diverso:L'importante non è stato come era fatto ma l'allegria  con cui affronta il suo lavoro e che ha trasmesso  anche  a noi insieme a fantastiche emozioni.
Mohamed
A me è piaciuto  quando ci ha parlato di sè. La domanda a cui ha risposto più saggiamente è stata quella di Winny: " Che consigli  daresti  a  chi non vuole leggere?"
Lui ha risposto che chi non legge  e guarda solo la TV, non sarà mai più lui, quello che  gli dà la TV lo cambia. Leggere  ci fa ricordare noi stessi, si rivivono le proprie esperienze in meno di mezzo secondo.
Isabel

I RAGAZZINI DELLA NIEVO RACCONTANO PIUMINI

“All'inizio lui ci ha proposto tre storie: la prima a carattere mitologico, parlava di un centauro, la seconda era una storia romantica e la terza una storia di paura....quasi tutti hanno votato per la terza, cioè la storia di paura, anche se dopo averla letta, secondo me non metteva paura nemmeno a un bambino di due anni.” (Antonio)
“Alla fine dell'incontro tante persone volevano l'autografo, ma lui non ha voluto perchè, secondo una statistica del College di Frottolonia, una stretta di mano vale circa come 12428 autografi!”...(Martin)
“A me è piaciuto tanto, ed è una cosa che mi terrò nel cuore per sempre...P.S. E' la prima persona famosa che incontro!” (Andrea)
“Abbiamo avuto modo di conoscerlo, di ascoltare pezzi di racconto scritti da lui, di interpretarli e infine di far domande sulla sua vita di scrittore.
Però la cosa più bella, per me, è stata dargli la mano alla fine dell'incontro...come si fa tra adulti.” (Francesca)
“Io con Roberto Piumini ho imparato a capire le storie e anche le poesie.” (Giovanni)
“Questo incontro con Roberto Piumini mi è davvero piaciuto, perchè è la prima volta che incontro un famoso scrittore.” (Francesco)
“Sinceramente pensavo di incontrare un quarantenne; quando ho visto quel sessantenne seduto sul palco con la barba da Babbo Natale, sono rimasta stupita.” (Alice)
“...e la terza, alla fine fu quella che ci lesse perchè era riuscito a sedurci con due piccole parole: paura e morte.” (Chiara)
“Beh, io parlo per me: mi sono molto divertita.” (Madalina)
“Roberto Piumini mi ha incuriosito molto perchè non avevo mai incontrato, dal vero, uno scrittore” (Martina)
“E' stata un'esperienza che ho seguito con interesse e, da quanto ho capito, la morale di questa storia è che la morte non deve fare paura”. (Lorenzo) 

sabato 7 maggio 2011

I RAGAZZINI DELLA LUZZATTI RACCONTANO PIUMINI

video
Piumini è proprio simpatico e in gamba.
Piumini ci ha insegnato che è possibile fare teatro con "poco".
Da piccolo sognava di fare il pilota ed invece è diventato scrittore famoso.
"La scrittura è venuta da me e non il contrario." Ci ha detto:"A forza di giocare con le parole e di scrivere racconti, ho capito di avere un certo stile,quindi ho mandato il mio primo scritto ad un editore che me l'ha pubblicato.
Non esiste un libro che non piaccia,bisogna cercare,provare tanti libri finchè si trova quello che piace; quando ci si appassiona alla lettura non si smette più di leggere."

domenica 1 maggio 2011

Incontro con l'autore: Roberto Piumini incontra i ragazzi del 10°ICS

Roberto Piumini ha incontrato i ragazzi delle scuole del 10°ICS, giovedi 28 aprile all'Auditorium del Gramsci. L'incontro è stato organizzato dalla professoressa Melica, all'interno delle iniziative proposte dalla Commissione Biblioteche dell'Istituto volte a incoraggiare e coltivare il piacere di leggere. L'incontro è stato un successo: stanno arrivando i primi commenti dei ragazzi sulla giornata.
Per approfondire la conoscenza della bibliografia di Piumini